Tu sei qui

Home » Convocazione Assemblea regionale del 25 febbraio 2018

Convocazione Assemblea regionale del 25 febbraio 2018

“Guardiamo con attenzione, fratelli tutti, il buon pastore che per salvare le sue pecore sostenne la passione della croce. Le pecore del Signore l'hanno seguito nella tribolazione e persecuzione, nell'ignominia e nella fame, nella infermità e nella tentazione e in altre simili cose; e ne hanno ricevuto in cambio dal Signore la vita eterna.
Perciò è grande vergogna per noi servi di Dio, che i santi abbiano compiuto queste opere e noi vogliamo ricevere gloria e onore con il semplice raccontarle”. (FF 155)

Carissimi fratelli,
il “Capitolo delle Stuoie” vissuto a Cagliari nello scorso ottobre ha aperto un tempo di discernimento verso il momento “spiritualmente alto” del Capitolo Elettivo regionale del prossimo giugno.
La parola che troviamo in Qoelet 3, 1-11, che abbiamo scelto come bussola verso il capitolo elettivo, ci obbliga a metterci insieme in ascolto di ciò che il Signore ci voglia indicare, ci dice che “c’è un tempo per ogni cosa” e che “ogni tempo è dono di Dio”. Non è questo un tempo banale, uguale a tanti altri, ma invece un tempo in cui noi, oggi, abbiamo il dono ed il privilegio di poter vivere.

Il tempo del capitolo, che è già iniziato, non ci chiede di scrivere nomi su dei foglietti, ma ci richiama alla responsabilità di francescani secolari.
In particolare oggi ci viene chiesto di riconoscere la presenza del Signore nella storia della nostra fraternità regionale. Per questo motivo ci metteremo in ascolto, ci faremo strumento gli uni per gli altri per rileggere i passi di questo triennio, alla luce di ciò che ci dice la Parola per il tempo di oggi.

Il Capitolo è il tempo in cui fare nuove le cose; non fare cose nuove perché le vecchie non servono o ci hanno stancato, ma piuttosto rendere nuovo il nostro andare, fare in modo che ogni passo nasca da ciò che ci viene chiesto oggi.

Vissuta così, la nostra vita di francescani secolari non potrà più essere un peso portato a fatica, ma piuttosto la gioiosa testimonianza dell’incontro speciale con il Cristo.
Pertanto è convocata l’Assemblea Regionale dell’O.F.S. della Sardegna per il giorno 25 febbraio 2018 presso la Parrocchia di San Giovanni Evangelista in Oristano, con inizio alle ore 9.00. Prevediamo di terminare la giornata per le ore 17.30.

Saranno con noi e ci accompagneranno nel nostro discernimento anche alcuni membri del consiglio nazionale O.F.S.
Visto il momento importante, vi chiediamo di essere presenti certamente come consigli locali al completo, ma di invitare e coinvolgere alla partecipazione anche tutti coloro che vi danno una mano nel servizio alle fraternità o, comunque, fratelli professi che abbiano la voglia di essere protago-nisti della vita fraterna regionale. Confidiamo anche nel fatto che vi farete portatori di questo annuncio ai vostri assistenti e parroci.

Per concludere alcune note organizzative pratiche. Vi chiediamo di portare con voi il breviario per la preghiera del mattino, il pranzo invece sarà al sacco. Poiché la realizzazione della giornata com-porterà diversi costi organizzativi (offerta alla parrocchia che ci ospita, contributo per il viaggio dei consiglieri nazionali, materiale di segreteria, ecc.), abbiamo pensato di contribuire tutti con una quota di € 3,00 a persona come partecipazione concreta alle varie spese. Infine vi chiediamo di se-gnalarci al più presto se avrete bisogno dell’animazione per i bambini, perché anche loro possano vivere una giornata di festa e non “annoiarsi” con le cose dei “grandi” e allo stesso tempo noi genitori possiamo stare sereni e vivere in pienezza la giornata.
In attesa del nostro incontro vi abbracciamo e vi chiediamo di pregare sempre per il nostro servizio al Signore nella sua Fraternità.

Qoelet 3, 1-11
Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.

C'è un tempo per nascere e un tempo per morire,
un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.

Un tempo per uccidere e un tempo per guarire,
un tempo per demolire e un tempo per costruire.

Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
un tempo per gemere e un tempo per ballare.

Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli,
un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.

Un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per serbare e un tempo per buttar via.

Un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.

Un tempo per amare e un tempo per odiare,
un tempo per la guerra e un tempo per la pace.

Che vantaggio ha chi si dà da fare con fatica?
Ho considerato l'occupazione che Dio ha dato agli uomini, perché si occupino in essa.

Egli ha fatto bella ogni cosa a suo tempo,
ma egli ha messo la nozione dell'eternità nel loro cuore,
senza però che gli uomini possano capire l'opera compiuta da Dio dal principio alla fine.

Puoi scaricare la convocazione da questo link: Convocazione Assemblea 25 febbraio 2018